i MENU'

In questa parte del sito trovi una serie di menù composti da antipasto, primo, secondo, eventuale contorno.

Sono menù "pronti", anche "minimi", ma lo scopo è quello di dare l'idea per preparare un pranzo, una cena. Naturalmente potranno essere presi come spunto, realizzati solo in parte, assemblati prendendo parti di un menù e parti di un altro in base al proprio gusto e alla propria inventiva. 

Menù 1 (4 persone)

antipasto 1

Antipasto all'italiana (facilissimo)

Acquista: sopressa veneta (senza aglio), prosciutto crudo, mortadella con pistacchi, 100-120 g ogni prodotto; vasetti di cipolle borettane in aceto di vino o agrodolce, cetriolini sottaceto, olive nere snocciolate; 200 g di formaggio pressato (tipo Asiago). 

Suddividete gli affettati in 4 piatti lisci, cercando di posizionarli con ordine nella circonferenza del piatto e dando ad ogni tipo un po' di forma. Ad esempio, ogni fetta di la sopressa si può arrotolare ed accostare tra loro questi "cannoli", il prosciutto si può un po' arricciare e così la mortadella. Tagliate il formaggio a liste, rimuovendo la crosta e posizionate anche queste fette nel piatto accanto ai salumi. Al centro sistemate olive, cipolline, cetriolini. Suddividete in modo che i piatti abbiano tutti le stesse quantità.

primo 1

Tagliatelle ai funghi (facile)

Attenzione! Per la preparazione dei funghi si rimanda alla pagina RICETTE - funghi freschi coltivati.

Acquista: 500 g di tagliatelle all'uovo secche (possono essere in confezioni da 250 g), poi ne cuocerai circa 80 g a persona (dipende anche dall'appetito dei commensali, le altre le conservi per un'altra occasione in sacchetti per alimenti ben chiusi). Burro, formaggio grana.

Cuocere le tagliatelle in acqua salata, attenzione che sono pronte in 3-4 minuti (guardare nella confezione). Se i funghi li hai preparati al momento bene, se li avevi in freezer (vedi ricetta), preparali prima della pasta, mettendoli in un tegame con un cucchiaio d'olio e un goccio d'acqua.

Scola la pasta lasciandola abbastanza umida, impiatta suddividendo le tagliatelle in 4 piatti fondi, versa su ognuno almeno 3 cucchiaiate di funghi e una noce di burro. spolvera con formaggio grana.

secondo 1

petti di pollo grigliati e aromatizzati (facile)

Acquista una vaschetta di petti di pollo con almeno 4 fette, servono poi sale, pepe,  rosmarino, salvia, origano. olio e.v.o. , uno spicchio d'aglio, mezzo bicchiere di vino bianco secco, 1 limone bio.

Metti sul piano cottura una piastra in ghisa leggermente unta d'olio (se non è disponibile una piastra si può usare una padella antiaderente), quando la piastra sarà ben calda mettere le fette di pollo e grigliare per circa 3-4 minuti, poi girarle e ripetere la grigliatura.

Avrai precedentemente tritato finemente rosmarino, salvia, origano (oppure se hai questi prodotti secchi già tritati in vasetto, fai un mix di circa 2 cucchiai).

Metti sul fuoco una padella antiaderente con olio (3-4 cucchiai) e uno spicchio d'aglio privato della cuticola. appena l'olio frigge metti le fette di pollo grigliate, versa il vino e lascia sfumare, rigirando il pollo (2-3 minuti per parte), metti sale e pepe, nel rigirare le fettine, cospargile con metà de trito di aromi da un lato e l'altra metà dall'altro (un minuto di cottura per parte).
Servi su piatto liscio guarnendo con una fetta di limone, accompagnando con una cucchiaiata di funghi.

Menù 2 (4 persone)

antipasto 2

Crostini con alici (facilissimo)

Acquista pane tipo baguette, una confezione di alici in salsa piccante, una confezione di alici marinate.

Affetta una baguette (tipo a fetta di salame) dello spessore di circa 2 cm. Fanne due per persona.

Metti in forno già caldo a 170 °C il pane affettato lascialo per 5 minuti. In alternativa puoi metterlo su una bistecchiera elettrica o di ghisa per il fornello, pochi minuti e rigirando, controllando che non bruci.

Adagiate su una fetta una alice piccante e su un'altra fetta una alice marinata. Mettete le due fette di pane sul piatto per l'antipasto. Se hai ancora alici dei 2 tipi, metti in bell'ordine su un piatto da mettere in centro tavola con un cestello di fette di pane tostate, in modo che i commensali si possano servire a loro gusto. 

primo 2

Spaghettini al tonno (medio)

Acquista: 200 g di tonno fresco (abbattuto), pacchetto di spaghettini (n.3), ne useremo 400 g., olio e.v.o. (8 cucchiai), 1 scalogno non molto grande, 1 spicchio d'aglio, 3/4 di bicchiere vino bianco secco, sale, pepe, peperoncino piccante (opzionale).

Metti a bollire una pentola d'acqua, quando bollirà sala con sale grosso (1 cucchiaio, poi casomai aggiungeremo) e butta 400 g di spaghettini. Intanto trita finemente lo scalogno, taglia il tonno a cubetti, metti sul fuoco un tegame con l'olio e lo spicchio d'aglio senza cuticola, il peperoncino (se vuoi). Quando l'olio comincia friggere, versa lo scalogno tritato e fai rosolare senza che si bruci, metti un po' di sale e pepe, quando lo scalogno si è "appassito", versa il tonno, con un cucchiaio rigiralo bene, ma velocemente (2 minuti), spegni il fuoco. scola la pasta e condiscila con il sugo appena fatto. Impiatta suddividendo in porzioni e badando a ripartire i cubetti di tonno.

Se acquisti un po' più di tonno, prepara un po' di cubetti da mettere crudi sulle porzioni nei piatti.

Il costo di questo piatto si abbatterà sensibilmente se al posto del tonno fresco utilizzi tonno in scatola. Ovviamente in questo caso niente cubetti di tonno, che sarà invece triturato durante la fase di cottura. Niente sopra alle porzioni.

secondo 2

filetti di pesce alle olive e pomodorini (medio)

Acquista 4 o 8 filetti di pesce (in base alla grandezza), in tutto almeno 800 g. I filetti possono essere, ad esempio,  di orata, gallinella di mare, scorfano. Possono essere utilizzati anche filetti surgelati, anche di merluzzo o platessa. un vasetto di olive nere (ma anche verdi vanno bene) denocciolate, 200 g di pomodorini ciliegino o datterino. 1 limone, 1 cipolla piccola, 2-3 filetti di acciuga, olio e.v.o. (4 cucchiai), sale, pepe, timo.

Controlla che i filetti non abbiano spine (se surgelati falli scongelare). Trita la cipolla, le olive (3 belle cucchiaiate) possono essere tritate grossolanamente oppure usate intere.

Accendi il forno a 180 °C. Metti in una padella l'olio, la cipolla, le olive, i filetti di acciuga che farai sciogliere mentre l'olio inizia a scaldarsi e friggere. Avrai anche lavato e tagliato a metà i pomodorini, che metterai nel soffritto e lascerai che si appassiscano un po'. Prepara una teglia da forno, adagia i filetti. Versa il condimento sui filetti, sala leggermente e metti un pizzico di pepe e un po' di timo. Affetta il limone (biologico) che avrai precedentemente lavato in quattro fette. Adagia anche le fette di limone nel tegame. Scuoti un po' il tegame in modo che il condimento si distribuisca e si stenda anche sul fondo. Inserisci nel forno già caldo e lascia per 10-12 minuti.

Servi nei quattro piatti, mettendo sopra ai filetti delle cucchiaiate di condimento con pomodorini e olive.

 

Possono essere accompagnati con patate lessate (in una pentola 4 patate medie, ben lavate, dopo cotte in acqua per circa 45 minuti, sbucciare, tagliare a fette o a pezzi, cospargere con un trito di prezzemolo, sale pepe e un filo d'olio).