riutilizzo

Insalata di carne bollita  (tempo 15')

Hai fatto il brodo di carne come visto nella ricetta in Facile? Bene, allora ti è rimasta la carne bollita. Lasciamola raffreddare. 
Puoi anche metterla in frigo, dentro un contenitore chiuso e conservarla per un paio di giorni.
Prendi la carne e rimuovi le parti troppo grasse o nervose. Se hai della gallina, togli pelle e ossa.
Con il coltello ben affilato, riduci tutto a pezzetti (diciamo cubetti, per dare l'idea). Metti il tutto in una terrina, condisci con sale, pepe, olio E.V.O. se vuoi anche un po' di aceto di vino. 
Se vuoi a questa insalata puoi aggiungere capperi, cipolline o altri sottaceti a tuo gusto e gradimento. Mescola bene il tutto.

Fatto!

 

Polpette di carne bollita  (tempo 1 h)

Carne bollita
1 uovo
una manciata di prezzemolo
pane grattato

1/2 cucchiaio d'olio E.V.O. (all'occorrenza)

sale e pepe
olio per friggere

Hai la carne bollita dopo aver fatto il brodo, non sprecarla.

Ripuliscila dalle parti grasse e nervose, togli pelle e ossa della gallina.
Ora bisogna ridurre il tutto a carne trita. Se hai un tritacarne o un robot da cucina, la cosa è semplice. Con il coltello ci vuole un po' più di pratica e pazienza.

Supponiamo che ci sia il robot. Inserisci la carne spezzettata, e fai andare fino a che sia macinata piuttosto finemente. Aggiungi un uovo intero, una cucchiaiata di prezzemolo (se lo hai già in forma tritata, altrimenti inserisci una manciata di foglie pulite e lavate), metti sale, pepe e se l'impasto ti sembra troppo asciutto aggiungi 1/2 cucchiaio d'olio E.V.O. . Fai andare il robot in modo che tutto sia ben tritato e amalgamato.

Togli il trito dal contenitore del robot (fa attenzione, stacca la spina e togli la lama), versalo in una ciotola. 

Su un foglio di carta forno o da cucina, versa del pan grattato. Preleva una cucchiaiata di trito dalla ciotola e con le mani forma una pallina, puoi anche schiacciarle leggermente, avrei una polpetta fatta più a disco che a sfera. Quando avrai preparato tutte le palline, appoggiale sul pan grattato e rivoltale in modo che si ricoprano completamente.

Avrai così ottenuto le polpette, poggiale su un piatto. 
In una padella, non troppo grande, versa dell'olio abbondante,  riscaldalo (per vedere quando pronto puoi mettere un pizzico di pan grattato e se questo fa tutto attorno bollicine e "sfrigola" va bene), metti quindi le polpette e falle friggere, rivoltandole in modo che prendano un bel colore (dorato-bruno) da tutte le parti. Toglile dall'olio con una schiumarola o una pinza.

Fatto!                                                                                                                                                < TORNA A FACILE